“LA POLITESSE DE WASSERMANN”/Laëtitia Badaut Haussmann

LA POLITESSE DE WASSERMANN-Laëtitia Badaut Haussmann

In estate 2017, Lab’Bel, laboratorio artistico del gruppo Bel, invita l’ artista Laëtitia Badaut Haussmann ad intervenire ed interagire con gli spazi della Maison Louis
Carré disegnata dall’ architetto finlandese Alvar Aalto. “LA POLITESSE DE WASSERMANN”, incrocio di storie passate, ancora presenti, indelebili nel futuro. D’ ispirazione è il romanzo sperimentale di J.G Ballard del 1969 “The Atrocity Exhibition”. Un viaggio che incontra l’ inconscio, un sogno, un incubo ad occhi aperti. La casa come location, le sessioni come inquadrature, un luogo dove la privacy interagisce in modo disinvolto con gli ospiti senza mai incrociarsi realmente. Fino al 3 settembre 2017.

LA POLITESSE DE WASSERMANN-Laëtitia Badaut Haussmann-

http://www.maisonlouiscarre.fr

http://www.lab-bel.com

http://www.galerieallen.com

Curators of the project , Laurent Fievét & Silvia Guerra

Editor. Albert Ferrari

WALALA X PLAY

Londra sempre da scoprire… la visione artistica del momento è firmata da Camille Walala che ha utilizzato il suo stile iper-colorato per creare un labirinto all’ interno della Now Gallery, a sud-est. Un parco giochi, non solo per bambini, dove lo spettatore viene circondato da specchi, motivi geometri, strutture tribali alla “Memphis”. Un tempio a “zig-zag” dove perdersi questa volta può essere un piacere. Un’ esperienza fisica, impressione visiva massima, senza ricercare la via d’ uscita. Fino al 24 settembre 2017.

http://www.nowgallery.co.uk

http://www.camillewalala.com

Editor, Albert Ferrari

“Breathing Colour” – The Colour Catchers

Luci da toccare che assumono visibili forme convesse e profonde. Colore tattile in diverse atmosfere di illuminazione. Nel progetto The Colour Catchers di Hella Jongerius ogni superficie è piegata e acquisisce il proprio tono. Quelle verticali sono più scure, quelli orizzontali catturano più luce. Lampade dalle fratture sfumate, dove ogni curvatura crea una nuova dimensione.

The Colour Catchers è stato ideato per la mostra “Breathing Colour” presso il Design Museum di Londra, fino al 24 settembre 2017.

http://www.jongeriuslab.com

http://www.designmuseum.org

text, VD Team

 

 

 

Claudia Marini “Voyages éthéré”

Un viaggio fisico, associato, mentale. Un ricordo, un sogno, oggi. Digitalizzazione arcaica, segni preistorici contemporanei. Sono i tratti, a spazi, su seta di Claudia Marini in “Voyages éthéré”, la personale dell’ artista da oggi fino al 13 agosto 2017 a Lodi. Location:  Caffè Letterario della Biblioteca Laudense, via Fanfulla 3.

Inaugurazione, sabato 8 luglio alle ore 19.

http://www.claudiamarini.com

text, VD Team

Nicola Gobbetto “ALL YOU CAN EAT”

Dimora Artica presenta All you can eat, mostra personale di Nicola Gobbetto a cura di Andrea Lacarpia. La mente dell’ uomo in rapporto con il mondo esterno. Gli oggetti che lo circondano assumono innate proporzioni, prendono vita. Le immagini diventano corpi, le percezioni neuronali.

Inaugurazione: martedì 27 giugno ore 18.30.

Apertura mostra: dal 27 giugno al 29 luglio 2017 su appuntamento.

DIMORA ARTICA, via Matteo Maria Boiardo 11, Milano.

http://www.dimoraartica.com

text, VD Team

“SPECTACULA”/Antonio Barletta

Spectacula 1

Lo spettacolo nella SPECTACULA. A geography of urban desire. L’ artista Antonio Barletta presenta una ricerca, un progetto, uno studio accurato durato tre settimana dove l’ intenzione primordiale è stata la scoperta e l’ indagine dello “spazio pubblico”: risultato bidirezionale e realtà sconosciute. Interazione e anonimato.

Il progetto fa parte di lab, presentato da GAFFdabasso che da questa sera inaugura la trasformazione dello spazio di via Gaffurio a Milano, in una vetrina dove gli artisti invitati porteranno avanti le proprie ricerche. Il diario del progetto sarà disponibile online attraverso un tumblr gestito direttamente dall’ artista in studio.

OPENING 29.05.2017

ore: 18.30

GAFFdabasso
Via Franchino Gaffurio 8
Milano
www.localedue.it/gaff


text, VD Team

VICTORIA EPISCOPO

Fantasia che si genera grazie ai ricordi, all’ importanza di essere stati bambini e di aver captato e custodito gelosamente i dettagli di situazioni vissute che non torneranno, ma vivono in sottofondo quotidianamente. La “bellezza” di Victoria Episcopo sta nella “bellezza” dei suoi lavori. Un manifesto contemporaneo, flower (design) power. L’ interesse per i fiori, naturalmente tramandata, viene presentata nel 2015 allo Spazio Rossana Orlandi ed è solo un preludio. Tutto appare ben chiaro. Campi sconfinati da scoprire, le foglie si forgiano, il legno diventa un fiore scolpito e il tavolo è pronto per essere coltivato.

Victoria Episcopo-Papaver

ImperdibileEnchanted Garden, alla galleria Esprit Nouveau, Napoli, dal 18 maggio al 30 giugno 2017; per la prima volta Victoria mostra una selezione di pezzi unici, tavoli e consolle, dove tre colori fondamentali il verde, il blu e il nero sono esaltati dal contrasto lucenti delle parti in foglia d’ oro.

Victoria Episcopo Enchanted Garden

 

http://www.victoriaepiscopo.com

http://www.esprit-nouveau.it

text, VD Team

 

 

 

VIVA ARTE VIVA*Biennale Arte 2017

Biennale Arte Venezia 2017

Notte prima della Biennale, da sabato 13 maggio, l’ evento degli eventi. Fino al 26 novembre 2017 la 57esema Biennale Arte. VIVA ARTE VIVA, scritto e chiaro!!! Tra l’ Arsenale e i padiglioni dei Giardini di Castello, 87 paesi rappresentati, 120 artisti invitati. Christine Macel, curatrice del progetto, spiega che tutto apparirà come un’ esclamazione, forte e determinante. Celebrazione dell’ arte stessa che esiste e vive ovunque. Sarà il dialogo a interagire, un linguaggio diverso, un voce alta da ascoltare, un silenzio paradisiaco da sentire. Il futuro dopo la rinascita, suddiviso in nove mondi che ospiteranno identità a disposizione del visitatore, coerografie da seguire, instancabili lunghezze da percorrere. Al fine di lasciare agli artisti il posto principale, VIVA ARTE VIVA darà loro anche la parola: ogni settimana, durante i sei mesi un artista terrà una Tavola Aperta, ci siederemo e durante un pranzo da condividere accennerà al proprio lavoro. Il viaggio è iniziato, il dialogo va seguito.

http://www.labiennale.org

text, VD Team

Maurizio Cattelan: Be Right Back

MAURIZIO-CATTELAN-BE-RIGHT-BACK

I gelosi disprezzano il suo successo ritenuto senza valore e spina dorsale, gli ignoranti si dividono nel non capirlo o peggio definendolo pazzo. Comunque e volontariamente Maurizio Cattelan separa. Grande giocoliere si è sempre districato tra arte, design e tanto tantissimo “fumo”. Abile e contraddittorio incarna il fallimento dell’ arte per pochi. Pop-parlando, arriva Be Right Back, il lungometraggio diretto da Maura Axelrod; il “padovano” raccontato dai protagonisti del mondo dell’ arte ed ex-fidanzate, ex-amiche da oggi. Nelle sale italiane il 30 e il 31 maggio durante la stagione della Grande Arte al Cinema, distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema. Dito medio alto verso il cielo.

http://www.nexodigital.it

Editor, M.P.