ARTEFACTO’ S ANTIQUE PLATES

Artefacto ANTIQUE PLATES MJ

Artefacto ANTIQUE PLATES 3

Artefacto ANTIQUE PLATES W.W.

Atmosfera surreale direttamente collegata al mondo kitsch dal sapore rétro. Santi Carbonari e Franco Donati hanno dato vita al progetto Artefacto. I loro “servizi” hanno piatti trovati, recuperati e riscoperti, tutti in ottime condizioni, trasformati in opere da usare. La ricchezza e il decoro si mescolano in modo artificiale con il mondo digitale. Illustrazioni dai colori vivaci contrastano un decoro che sembra ormai dimenticato. Le porcellane diventano brillanti, i colori accesi e il pensiero pop viene esclamato con più punti.

http://www.artefactomadrid.com

text, VD Team

coffix-studiomateriality

Anche ad Atene l’ abitudine del caffè del mattino rimane un rito, che se bevuto al Coffix può avere “forme” alternative di sapore. Studiomateriality ha messo l’ arte e il design in vetrina. Lo spazio è un tripudio di colore, un coffee-shop dove la quotidianità diventa illuminata e leggera. Pop-culture per sedute, bancone, tazze. Pavimento blu, soffitto rosa e rifiniture lucide. Un angolo tutto per noi dove una pausa sembra non aver tempo. Se poi mentre sorseggi hai una maschera luminosa che ti osserva, l’ inizio della giornata ha già un sapore diverso.

.

http://www.instagram.com/coffix_gr

http://www.studiomateriality.com

photo, Alina Lefa

text, VD Team

Contraste

Tutto cambia velocemente e se sembra che niente accada, qualcosa è successo inevitabilmente. La monotonia nelle cose sembra lasciare il tempo che trova. Ci sono riti che vanno rispettati. Il mangiare e sapere che il nostro desiderio sarà presto esaudito. Una sera, tutta per noi con Matias Perdomo, chef stellato, al Contraste. Un luogo dove sedersi e scegliere non è routine ma una realtà diversa. Il primo ristorante senza menù. Uno specchio al suo posto dove guardandoci possiamo liberare la nostra fantasia. Sogni trasformati in piatti. Nella Milano nascosta, il tempo è tutto nostro, il cibo parla, assaggiare sarà il premio ambito.

 

http://www.contrastemilano.it

text, VD Team

CURED Magazine

Se ad ogni parola aggiungiamo un aggettivo si rinforza: il design perfetto, l’ arte contemporanea, lo stile immutato… tutto sembra più impreziosito, e per il food? Cured! Come la nuova-prima rivista dedicata al “mangiare”, non d’ abbuffata, ma quello bello, sano, vero e curato nei minimi dettagli che richiama la tradizione e il passato. Sfogliandola ci si concentra esclusivamente sui modi che cibo e bevande sono stati preparati. Tutto questo può sembrare di nicchia o di moda o ancora impossibile da ricreare, ma la difficoltà è concentrazione. Osservi, leggi, impari che la vista può saziare più dell’ appetito. Imparare a preservare.

http://www.curedmagazine.com

text, VD Team

 

oTTo

Usare i “social” per socializzare è riduttivo. Ci sono guide per diventare, promuovere, farsi conoscere. Le (im)persone che scattano, scrivono, taggano e inviano foto con didascalie autoreferenziali non vogliono conoscere, non sono curiose e pensano che il mondo giri solo in un verso, proprio come quelle parole sotto ad ogni post. Se sei seduto da oTTo, ti senti rilassato. Io l’ ho fatto. Di nascosto senza farmi troppe domande. Ho ascoltato. Ho spiato. Ho lavorato (ho scritto questo pezzo). Una Milano non pretenziosa, ma dove allo stesso tempo tutto è molto curato, puoi muoverti, sentire musica, osservare la gente dalle vetrate che si specchia. L’ arredamento, le piante, gli accessori sono da osservare. Di passaggio o soffermandosi, questo spazio fa la differenza.

http://www.sarpiotto.com

text, VD Team

Studio Appétit

Mondi paralleli, dal food al design, guardare, mangiare, ascoltare. Studio Appétit, dall’ Olanda, trasmette e rimarca come da sempre il cibo e l’ estetica vadano di pari passo. Un viaggio multisensoriale, creazioni ad hoc e follie culinarie. Progettare cucinando, apparecchiare sistemando, degustare scegliendo; la selezione che viene offerta parte da concetti grafici, studio del prodotto, installazioni da assaggiare. Ido Garini, designer-chef, rimane il pioniere e porta in porto con la sua abilissima squadra ogni vittoria richiesta e inaspettata. Stupire, interdisciplinare estro e passione.

http://www.studioappetit.com

text, VD Team

Bar Botanique

Un progetto visivamente ricco e pieno di spunti, dall’ essenza tropicale, i colori e i dettagli del design trasformano il Bar Botanique di Amsterdam in un’ oasi dove “il solito” non è servito. Lo Studio Modijefsky ha curato ogni minimo dettaglio, dalle ampie finestre che accolgono la luce naturale, le travi a vista, le pareti color pastello, gli specchi circolari, all’ inserimento di vita vegetale, palme, felci, filodendri e monstere che pendono dal soffitto e riempiono l’ ambiente. Esotico-Art-Deco.

http://www.barbotanique.nl

text, VD Team

 

Nicholas Ross

L’ arte vien mangiando, la fame vien guardando. Un quadro diverso per ogni cibo. La cucina diventa un laboratorio di “alta risoluzione”. Apparecchiare, posizionare il giusto vegetale, spezzare in modo perfetto un pezzo di pane, mettere in equilibrio un tagliente crostaceo. Per Nicholas Ross, tutto è commestibile, le consistenze diventano nuove, le tinte originali assumono colori sbalorditivi. Fondali da leccarsi i baffi. Niente da differenziare.

http://www.nicholas-ross.com

text, VD Team

 

Suprême Bon Ton

Pulisciti la bocca, fai modo di farlo con eleganza, un foulard come tovagliolo, per cibi che non sporcano. Lo studio francese Suprême Bon Ton è specializzato in preziosissimi oggetti di uso quotidiano dal consumo spartano. Modelli unici. Ognuno addormentato in una scatola. Fantasia non a digiuno. Per lei… e per lui, non può mancare la ciliegina sulla torta.

http://www.supremebonton.com

text, VD Team