Harry Styles spenna polli per Gucci

Il ragazzo del momento, oggi per ogni istante. Istantanee contemporanee by Glen Luchford, il solito, per Gucci. Alessandro Michele crea con la musica e la usa non solo come sottofondo. Per la spinta evolutiva della linea sartoriale ha chiamato l’ex One e tanti finti/simpatici animaletti… per una direzione che punta a spunti anni ’60. Un trionfo d’amore. Harry Styles è figo. Un preludio duraturo. Nonno Elton approva, il rock scorre ancora nelle sue vene, e come non voler bene ai tanti nipotini “adeptini” colorati con lo sguardo volto allo s-cazzo. Il nuovo giovane volto appare casualmente sui social per testimoniare l’inizio del banchetto fotografato con un pollo non spennato in braccio, risvolti di risvolti ed accessori annessi. Senza aggiunta di grassi, il piatto sarà digeribile a tutti.

text, V Team

 

 

Gli uomini quasi nudi di EXSL

L’intimo degli uomini può eccitare. L’arte di farti pensare al sesso. Sesso ovunque per tutti. Uomini che fanno sesso, che vestono il sesso, che svestono il sesso. EXSL è il progetto “strasborrante” di Stiaan Louw e i due di Exterface. Collaborazione perfetta, orgastica intuizione. Non è solo la moda di farla, ma è la moda che diventa parte integrante di un’espressione libera, cercata, ricercata. Ridefinire le cose, e finirle bene. “Esplorando le idee di appartenenza culturale, le sottoculture sociali e sessuali e gli archetipi maschili, portiamo la fantasia alla realtà.” — EXSL

Editor, M.P.

Le orge si fanno solo nelle sacrestie

Sembravano scesi da un altro pianeta Alessandro Michele, Jared Leto e Lana Del Rey… tre originalissimi in originale Gucci. Al Met Gala 2018, (NY, 7 maggio), il tema erano gli abiti del Vaticano; aureole, veli, sacri cuori, croci, ricami e Dio dov’era? A per questi eventi nessun invito gli viene mai spedito. La Chiesa come ha influenzato la moda? Sicuramente tutti hanno preso una bella malattia, blasfemia sfiorata, ricchezza scontata. Chirichetti in ginocchio, suore che si masturbano con rosari, Anna Wintour che applaude. Tutto l’oro che luccica è veramente oro. Materiali preziosi sui capi, teste mozzate rimesse al loro posto da cocktail micidiali di droghe per continuare nella grande sacrestia dove l’orgia è la vera funzione. Pretesto per denudarsi e mettere tutto quello che di poco ci si puo’ mettere… li.

Editor, M.P.

Adam Levine puzza di sudore

Ci sono puzze e puzze. Feticisti che amano gli odori da non confondere con quelli che come i gatti odiano l’acqua. Allora ci si profuma, il profumo nasconde, accentua la puzza e disorienta l’olfatto; non pisciamo più dove hanno pisciato gli altri, non riconosciamo il vero odore del corpo di chi ci piace e nemmeno del nostro. Ma da Saint Laurent tutto è possibile. Poco importa ad Anthony Vaccarello che ha scelto il “puzzone” Adam Levine come testimonial della nuova fragranza for men “Y” (e non ditemi  che il cantante dei Maroon 5 vi incute buon odore!?!) La popstar è stata scelta. La rappresentanza azzardata e le vendite arriveranno di sicuro come le mosche quando sentono la scia di m…a.

text, V Team

Ma quanti anni ha veramente Donatella Versace?

Poche persone sanno rialzarsi e lavarsi via la merda. Accumoli di pregiudizi, falsità e storielle surreali hanno da sempre, o meglio di più dopo la morte di “Gianni”, steso Donatella Versace. Lei che non parla bene l’italiano e non parla bene l’inglese, lei che da fatta ha s-fatto tutto quello che di buono il fratello aveva sapientemente costruito, lei che ha cambiato i connotati diventando la versione bruttissima di un trans devastato dagli abusi. Per lei oggi è un giorno speciale, senza tempo, senza festa, senza le solite cose… oggi compie 63 anni. Nonostante di vero sia rimasto poco, è l’autenticità iconica a pervadere. Musa di se stessa, oggi è l’ennesimo giorno dove tutti sono amici, tutti ti vogliono bene, tutti ti fanno i regali. Come sempre sa quando sorridere e quando ridere. “C’è tempo per rallentare, dopo che sei morto.” (Donatella Versace)

text, V Team

I ragazzi vestiti Umbro mi fanno sesso

Non solo per chi tira calci ad un pallone, chi suda per fisicarsi, per chi si cala la qualunque, Umbro rivive perché vestirsi “sportivo” fa “bono”. Ecco pronta la capsula-raccolta Unforgotten che sa di archivio ispirata dalla generazione russa. Il marchio britannico sfodera sesso da ogni poro. Lo vedi ti si rizza. Dall’odore anni 90, dalle corse per vedere i ragazzi allenarsi, poi al pub, poi al club. Stra-sani, stra-presi. Ora che la Coppa del Mondo è anche un pretesto per l’estate che verrà, i colori acidi che ci prenderemo sanno di spogliatoio. Si festeggia lì, i migliori vengono per urlare, per essere i primi, per essere vincenti. Sporstwear nostalgico per nuovi alleati. Tiri in porta, dritti a secco, mirati. Per un momento Putin sembra essere lontano, non vede. La collezione tallona quella ispirata da Gosha Rubchinskiy e Demna Gvasalia, guardati, presi, seguiti. E te che ti giri a cercare quello con qui giocare a calcetto, non rimanere in difesa.

Editor, M.P.

Dario Argento veste Gucci

Che paura che fa Alessandro Michele. La sua deformante visione sembra non aver limite. Questo lo copio, lo faccio mio, sarà Gucci. Lui sa fare tutto molto bene. Ha deciso in una notte buia e tempestosa di guardare qualche film di Dario Argento. Amore oscuro, urla e visioni. Ha chiamato subito Peter Schlesinger “Ciao Peter ti va di di guardare Suspiria, Inferno e L’uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento e dopo sgattaiolare per Roma scattando le atmosfere, i luoghi e tutto quello che c’è di horrors? Look book pronto. Tutte le immagini sono presenti in Disturbia. Un passato dark per un futuro disturbato. Data di pubblicazione il 3 maggio, primo sfoglio al Dover Street Market a New York e poi si potrà comprare anche in Italia e online.

text, Albert Ferrari

Abbiamo visto Miuccia Prada giocare a bowling

La signorina Prada gioca a bowling. Mr Porter firma con Miuccia una capsule collection che si ispira totalmente, senza sfida, al mondo dei birilli. 32 pezzi con stampe floreali-hawaiane stile anni 50 e tanto pop… la furbona sa sempre come si rispolvera dal vintage. Tutti saranno dei giocatori, riporteremo fuori le ragazze nelle sale giochi, ci fermeremo a parlare prima di entrare appoggiati sui cofani delle macchine color menta e ci metteremo tantissima lacca prima di uscire. “Happy Days” dei giorni d’oggi. La festa evento di presentazione sarà a New York il 26 aprile. Dove? In bowling.

Editor, Carola Bianchi

Jeremy Scott compra abiti low cost

Tocca pure a Jeremy Scott. Instagram annuncia che l’etichetta Moschino x H&M sarà il prossimo featuring atteso. Alcuni flash sono stati già stati identificati al Coachella iniziato venerdì 13 aprile. Scott, Hadid, e cardi B avevano in testa non solo le esibizioni, ma futuri dettagli che potremo vedere in store dall’8 novembre. Sarà una sorta di greatest hits indossato. Il meglio di… da indossare. Jeremy dice che “il lavoro della mia vita è stato quello di connettermi con le persone attraverso la moda, e con questa collaborazione sarò in grado di raggiungere ancora di più fans di quanto abbia mai avuto la capacità di fare”, musica e moda connubio low-cost.

text, V Team

 

 

Le Pussy Riot fanno vestiti per manifestanti

Attivismo e resistenza! Anche la moda fa la differenza. Le Pussy Riot fanno moda. Non solo il passamontagna, simbolo del trio, ma anche t-shirt, felpe, calzini e accessori. Ci si veste per protesta, ci si sveste per proteggersi. Nude e crude, come siamo abituati a vederle, fanno l’evoluzione. Sul portale di Mediazona, la loro società indipendente, si può acquistare la linea fatta in collaborazione con Kultrab e 9cyka. La rivoluzione in Russia appartiene a tutti e non è un’esclusiva solo per Putin. Ci si veste anche per manifestare.

text, V Team