Lizzo è grassa, brutta e negra

30 anni, from Detroit, peso inqualificabile. Musicalmente top, fisicamente “sciop”. E le palle che i grassi sono belli, le forme sono generose, le cicciottelle sono simpatiche… possano finire in un conato di vomito pre-anoressico. Lizzo è grassa-brutta, e non tanto per me, pure negra. Look chiaramente inguardabile. La solita cazzata di prendersi per il culo e far finta di piacersi anche con qualche rodondità in più ha rotto il cazzo. Non sei fisicamente perfetta, (ficcatelo in testa, il magro piace), chiuditi in casa, fai la spesa, mettiti in fila in cassa guardano le filiforme, buttati sul divano, spadellati di sugo, porta a spasso il cane nelle ore notturne quando nessuno ti vede. Lizzo gioca a far “pesantemente” la vintage, urla “forza” alla femminilità, censura in maniera carnivora. Come non richiamare allora gli anni 80, il salvavita dei cessi, per chi ora è un cesso? Il nuovo video, Juice, si fa guardare, girare, riguardare. Specchio delle mie brame chi è la più grassa del reame, e non dite… l’obesità è cosa seria. E’ tutta una serie di flop.

Editor, M.P.