Chi veste Balenciaga non scoreggia

E se Balenciaga lo fa… zitti tutti è cosa buona e giusta. Denunciare il brand è ormai facile, tappare la bocca a Demna Gvasalia è impossibile. Ogni volta che si trova in una bufera, molla una scoreggia e sorridendo si gira dall’altra parte. Questa volta l’odore emanato viene magicamente coperto dai Balenciaga’s Arbre Magique. Cosa saranno mai 3 euro per il famoso alberello al pino paragonati ai 195 euro per pura pelle morbidissima di vitello dalle profumatissime varianti? La collaborazione non esiste, solo una “balenciaga” unicità.

text, VTeam