L’anagramma di ‘dream’ è ‘merda’

L’arte va messa. Sognare la “merda” e stamparsela addosso. Andare in giro con una t-shirt dove Dream Merda è l’anagramma perfetto in chiave punk-elementare. Chi legge è uno scemo? Chi la compra (io) non soffre di coprofobia. Codalunga con Nico Vascellari hanno dato in pasto palate di magliette logate senza odore. Lettere unite, intrecciate, senza bisogno di motivazioni o strane definizioni. Svuotamento artistico da indossare. Tutti sogniamo, ma non sempre ricordiamo cosa.

19 aprile, ore 9:56 “Good morning. We wish to thank you all. The third edition of Nico Vascellari’s already iconic DREAM MERDA sold out in less than a week. Don’t worry, the fourth one is in production already. Thank you and Always DREAM big.”

text, V Team