Karl Lagerfeld è diventato un gay bear

In un locale “ursino” delle Marais a Parigi, tra pelosi in arnes e muscolosi arrapati, puoi trovare un distinto signore di 84 anni seduto su divanetti vintage, tra luci scarse/soffuse e odore di alcool che trasuda dal pavimento. Lo vedi sistemarsi la camicia, accarezzarsi i capelli dietro le orecchie e guardarti fisso da spettatore attento e curioso. E’ lui!!! Karl Lagerfeld si è fatto cresce la barba per non sentirsi fuori luogo. Questo signore brizzolato è in fissa, e lui che in tanti anni ha trasformato praticamente solo 2 volte la sua immagine, dimostra ancor una volta che c’è sempre tempo per cambiare. Oggi è diventato barbuto, l’ultimo cambiamento risale a quando Hedi Slimane disegnava Dior Homme solo per skinny e Karl per “ammirazione” dimagrì più di 40 chili per entrare in un jeans. Forse basta poco per sentirsi nuovo, e basta poco per farsi guardare di nuovo. Sta di fatto, che se tagliasse anche il misero codino, sarebbe perfettamente contemporaneo, assisteremmo ad una vera rivoluzione estetica e anche gli anziani diventerebbero sexy.

Editor, M.P.