Chiamami (ancora) col tuo nome

ADVERTISEMENT

Scetticismo sui sequel. Guadagnino abbonda e si ripete. Vuole fare la continuazione di “Call Me By Your Name”, chiamiamolo col titolo originale, quello italiano non si può sentire. Non si è fatto montare sul tappeto rosso. Dal tappetto rosso solo 1 premio. Ormai l’Oscar è passato e pensa a come tener su di lui l’attenzione. Ci può essere attesa per la continuazione di una storia d’amore, gay, mielosamente disturbata? La coppia non scoppia. Hammer+Chalamet=Love. Si farà, si andrà avanti. Succederà che cinque o sei anni dopo, forse, la storia si ripeterà. I due si rincontrano, potrebbe risuccedere, magari si amano ancora, sarà forse che si odieranno. Tutto sembra incerto, tranne che potrebbe uscire nel 2020. Sicurezza al 101%.

Editor, M.P.

ADVERTISEMENT