I jihadisti vestono Comme des Garçons

La festa è finita. I ragazzi con le maschere erano dei ribelli, hanno pestano coperti per non farsi riconoscere. Divieto di non mostrare il volto, però Masakatsu Shimoda le ha create in tela e le ha fatte indossare anche ai modelli di Comme des Garçons per la sfilata uomo appena vista a Parigi. L’arte jurassica ha sfilato. Giovani piccoli con grandi teste di animali. Scheletri senza cervello su scheletri alla ricerca di dimensioni e soprattutto peso, il tutto sotto una marcia malinconica infantile. Nonostante il percorso delineato, lo sguardo è rimasto sbiadito, privo di tonalità. La forma è diventata consumata e i soggetti sono stati messi in opera.

text, V Team