Conosci Luca Guadagnino?

ADVERTISEMENT

Diesel banner orizzontale

Call Me By Your Name-Luca Guadagnino

Etichettare è troppo facile, ma è inevitabile. Call me by your name di Luca Guadagnino è gay. Il regista dimostra che in Italia si possono fare sempre più-film-meno accademici, ma decisamente ispirati. Il non sapere chi sia però delinea sconforti disperati generazionali. Il lungometraggio parla della storia d’amore tra due giovani maschi, Armie Hammer e Timothée Chalamet, che scoprono la loro sessualità in una Cremona estiva anni 80. Il paese è la cornice perfetta per quelli che fieri innalzano il loro sapere: “loro sono un po’ particolari” oppure “non ha la fidanzata perchè non ci sono più quelle di una volta”; il poco che si intravede non ha niente di scandaloso. Da Berlino a Toronto la pellicola è piaciuta molto. In Italia chi lo sa? Consigliato alle famiglie, a febbraio 2018 sarà nelle sale.

Editor, M.P.

 

Annunci