Voglio una mamma come Nan Goldin

Se non conoscete Nan Goldin a priori, non vale andare su Google o cercare di capire la sua fotografia da uno scatto. Ogni sforzo sarà inutile. Se organizzate una bella gita con la famiglia, sarebbe salutare mostrare ai vostri figli le sue opere. Svegliano il sonno, spezzano la monotonia e aiutano a migliorare il proprio ego. Un diario da spiare, visioni autobiografiche, racconti cristallini decisi e senza bisogno di troppe spiegazioni.. Trasgressioni tossiche tra amici che amano stare insieme pur sentendosi assolutamente soli. Un percorso lavorativo-vitale iniziato negli anni 80 e tutt’ oggi in fase di costruzione.

The Ballad of Sexual Dependency
La mostra è aperta dal 19 settembre al 26 novembre 2017 c/o La Triennale di Milano
Da martedì a domenica, ore 10.30 – 20.30
Editor, Daniel Davis

 

Annunci