Cane

«Can che abbaia… crea». Urlatore pensante, in mezzo ad un mare che si fonde con le dune. In un paesaggio circondato da vulcani e cactus, situato nel niente. E’, “non-semplicemente”: Cane; disegnatore di mondi immaginari, dove personaggi ieratici fanno da protagonisti a scene piene di colore, cariche di texture e di simboli a caso. Un universo nel quale il macabro convive con l’ umorismo, sempre al limite del politicamente corretto. Appassionato di futuri distopici, nelle sue opere rappresenta una realtà alternativa dove l’ esagerazione di alcuni sentimenti e la soppressione di altri è la causa del comportamento apparentemente assurdo dei suoi personaggi. La relazione tra gli individui perde la causalità alla quale siamo abituati e ci invita a riflettere sul nostro proprio temperamento. Le sue messe in scena, le sue figure violente e stoiche, le azioni al tempo stesso disperate e carenti di pathos, non sono altro che un tentativo di capire qualcosa su noi stessi e ciò che ci circonda.

 

http://www.caneland.es

http://www.instagram.com/canesucks

Editor, Albert Ferrari

 

Annunci