Kinetic

Sentire nuove vibrazioni, quelle interiori più nascoste, che sembrano inanimate, fredde, razionali. Sperimentazione ottica fotografica applicata a quella più fisica, personale. Simone Lingua con il progetto Kinetic interagisce con altre dimensioni; automatismo e studio della materia, sperimenti di luce bianca che incide sul colore lucido e opacizzato. Rifrazione e diffusione, instabilità cinetica e decomposta. Si ha la sensazione di vivere dentro all’ opera, esserci in modo attivo tra forme piene e parti riflettenti. Non esiste l’ esegutore, siamo attori e spettatori nello stesso tempo. Espressionismo astratto, reale.

http://www.simonelingua.com

text, VD Team

 

Annunci