Judith Hopf

Scopriamole le donne. Possono essere eteree, silenziose, umane e osservatrici, si fanno spazio in punta di piedi senza far rumore. Ovattato il loro mondo, con un frastuono lontanissimo. Eco rileggibile nelle opere di Judith Hopf, che vive a Berlino, in lei ci sono comportamenti spiati, scoperti. Borghesia e conformismo scomodi. Parodie di quello che gli altri colgono di noi. Belli, perfetti, inseriti nella “società”, felici con un sorriso smagliante, status invidiabile. Fa lo stesso, se poi di notte si urla perché la voce è diventata un silenzio. Gli occhi degli altri non dicono mai la verità.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...